La Guida del Salento - Home La Guida del Salento - Itinerari






Territorio
Territorio
Storia
Natura
Cultura

Andar per Borghi
Andar per Borghi
Gallipoli
Lecce
Leuca
Maglie
Nardò
Otranto

Itinerari
Itinerari
La Grecia Salentina
i vini del Salento le strade
I frantoi apogei
I luoghi della fede
Dallo Ionio all'Adriatico
Per masserie e colombaie
Mamma li turchi

Soste
Soste
La Grotta Zinzulusa
Il Monastero di Martano
I Dolmen e Menhir
Torre Sabea

Dove e come
Dove e come
Alberghi
Agriturismi
Ristoranti
Artigianato
Buoni sapori
Home « Itinerari « il salento dallo Ionio all'Adriatico« » LA TARANTA - LA NOTTE DELLA TARANTA

LA TARANTA - LA NOTTE DELLA TARANTA

Il ritmo del Salento? Il suo battito cardiaco? Subito viene in mente la pizzica, il ballo ancestrale scatenato dal morso della taranta. Suonata con castagnette e tamburelli di pelle di capra, faggio e cimbali di latta č danzata ěn trance dalle donne, mentre gli uomini mimano una lotta, o tra aggraziati corteggiatori. Come in tanti luoghi del mondo la danza e la musica rappresentano il linguaggio di molte popolazioni che esprimono con arte i sentimenti dell'uomo. “Santu Paulu meu tli tarante,..”, esordisce uno dei brani o cantipreghiera di questa musica che si muove tra il sacro e il profano. Musica di altri tempi, della povera gente e quindi rito magico intorno al quale a migliaia accorrono durante le feste di San Paolo a Galatina, San Rocco a Torrepaduli e, nella "Notte della Taranta" a Melpignano.


Foto al momento non disponibile.

  PHOTOGALLERY


Foto al momento non disponibile.
Foto al momento non disponibile.
Foto al momento non disponibile.



Foto al momento non disponibile.